Il reato di atti sessuali con minorenne.pdf

Il reato di atti sessuali con minorenne

Giovanni Francesco Cicero

Sfortunatamente, oggi, domenica, 26 agosto 2020, la descrizione del libro Il reato di atti sessuali con minorenne non è disponibile su sito web. Ci scusiamo.

Rapporto sessuale con un minorenne diciassettenne consenziente. Non si trattava di prestazione sessuale dietro compenso in denaro (prostituzione minorile). Atti sessuali con minorenne che non ha compiuto gli anni quattordici o non ha compiuto gli anni sedici, quando il colpevole sia il genitore, anche adottivo, o il di lui convivente, il tutore, ovvero altra persona cui, per ragioni di cura

6.12 MB Dimensione del file
8814219893 ISBN
Il reato di atti sessuali con minorenne.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.fattorialarondine.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Il reato di atti sessuali con minore richiede l'analisi integrata di due norme del codice penale: l'art 609 quater c.p. che disciplina il reato di "Atti sessuali con minorenne" e l'art. 609 bis c

avatar
Mattio Mazio

La fattispecie criminosa di atti sessuali con minorenne è integrata, pur in assenza di un contatto fisico diretto con la vittima, quando gli "atti sessuali" - come considerati dall'art. 609 bis cod. pen., e fra i quali rientrano gli atti di autoerotismo indotti - coinvolgano oggettivamente la corporeità sessuale della persona offesa e siano finalizzati ed idonei a compromettere il bene Non può negarsi la possibilità della sussistenza del reato contestato anche per via telematica, in quanto gli atti sessuali, di cui al reato in esame, non devono essere necessariamente caratterizzati dal contatto fisico tra la vittima e l'agente, ben potendo l'autore del delitto trovare soddisfacimento sessuale dal fatto di assistere alla esecuzione di atti, quali ad esempio la masturbazione

avatar
Noels Schulzzi

Il reato di atti sessuali con minorenne si caratterizza per un’attività di persuasione e di pressione finalizzata a determinare la persona offesa nel senso voluto dall’agente. In tema di reato di corruzione di minorenne, secondo l'art. 609 quinquies c.p., introdotto dall'art. 6 legge 15 febbraio 1996, n. 66 (Norme contro la violenza sessuale), è punito «chiunque compie atti sessuali in presenza di persona minore di anni quattordici, al fine di farla assistere»: scompare, quindi, dalla previsione normativa della nuova corruzione di minorenne, la precedente ipotesi

avatar
Jason Statham

Al reato di atti sessuali con minorenne non si applicano le aggravanti previste dall’art. 609-ter codice penale “diversamente determinandosi una violazione del principio di legalità”. Lo ha stabilito con una recente sentenza la Corte di Cassazione pronunciandosi sul ricorso presentato da un soggetto condannato dalla Corte di appello per il reato di atti sessuali in danno delle figlie.

avatar
Jessica Kolhmann

Al reato di atti sessuali con minorenne non si applicano le aggravanti previste dall’art. 609-ter codice penale “diversamente determinandosi una violazione del principio di legalità”. Lo ha stabilito con una recente sentenza la Corte di Cassazione pronunciandosi sul ricorso presentato da un soggetto condannato dalla Corte di appello per il reato di atti sessuali in danno delle figlie. La fattispecie criminosa di atti sessuali con minorenne è integrata, pur in assenza di un contatto fisico diretto con la vittima, quando gli "atti sessuali" - come considerati dall'art. 609 bis cod. pen., e fra i quali rientrano gli atti di autoerotismo indotti - coinvolgano oggettivamente la corporeità sessuale della persona offesa e siano finalizzati ed idonei a compromettere il bene