Il sangue dei terroni.pdf

Il sangue dei terroni

Lorenzo Del Boca

Lavarono con il loro sangue le pietraie del Carso e i dirupi dellAltopiano. Nel corso del conflitto più spaventoso della storia, diedero la vita per una patria che non avevano mai conosciuto se non con la maschera di un potere centrale lontano, arrogante e rapace. Ogni anno si celebrano con enfasi insensata le ricorrenze della Prima Guerra Mondiale, ma da nessuna parte si sente dire che lassoluta maggioranza delle vittime era gente del Sud. Unintera generazione spazzata via. Figli del Meridione, contadini poveri, braccianti, piccoli artigiani, quasi per metà analfabeti, giovani di ventanni che furono strappati alle loro famiglie e alla loro terra e mandati a morire in lande remote, tra montagne da incubo e pianure riarse. Si sacrificarono per gli interessi di quelle élite economiche che sfruttavano la loro terra e per il tornaconto di una nuova classe politica che li trattava con ferocia o disprezzo. Finirono a decine di migliaia nelle trincee, stretti nella morsa del fango e del gelo, sotto una pioggia perenne di bombe. Diventarono carne da cannone, numeri da inserire nelle statistiche dello Stato Maggiore, bandierine che i generali spostavano sulle mappe con noncuranza. Vennero massacrati sullIsonzo e a Caporetto, combatterono con disperazione e con valore sul Piave, lanciati contro un nemico che non conoscevano e che non avevano motivo di odiare. Conobbero la paura, la morte, leroismo. Erano i nostri nonni, i nonni del nostro Sud. Lesercito dei terroni. Prefazione di Pino Aprile. Lorenzo Del Boca porta a galla una verità troppo spesso taciuta: quella de Il sangue dei terroni. La prima guerra mondiale fu una tragedia per gran parte del popolo europeo e in particolare per quello italiano, che fu mandato a combattere con armi non adeguate e con condizioni difficili, quasi impossibili. Questo lo sappiamo e viene ribadito ad ogni ricorrenza del conflitto del 15-18, ma pochi sanno che a quella guerra parteciparono soprattutto i ragazzi del sud, prima contadini e poi soldati. Erano i cosiddetti terroni, considerati cafoni meridionali da nuovi connazionali che li disprezzavano e mandati a combattere contro un nemico che in fondo sembrava neppure riguardarli. Il meridione ha perso così un’intera generazione di ragazzi, spazzati via nel giro di pochi anni, morti assiderati o sconfitti nel più facile dei modi. Chi era a capo di tutto durante il conflitto sapeva che quella sarebbe stata la loro fine. Erano giovani operai, pastori, quasi tutti analfabeti, senza aver mai visto neppure un libro nella loro esistenza, costretti a dare la vita per una patria che non riconoscevano. Era questa l’Italia? Se lo chiede Lorenzo Del Boca in Il sangue dei terroni. E da allora nasce un tacito distacco tra Nord e Sud? Rimangono per quei giovani solo tante piccole lapidi che li celebrano, uno ad uno, tra le fontane dei nostri palazzi affacciati ad una piazza.

Anche ne “Il Sangue dei Terroni”, Del Boca fa riferimento alla vergognosa faccenda delle fucilazioni facili, ai cosiddetti “plotoni d’esecuzione” per i nostri soldati che non volevano combattere o che cercavano di sfuggire a morte sicura. Cadorna aveva raccomandato che nel suo esercito doveva regnare sovrana una ferrea disciplina”.

1.84 MB Dimensione del file
8856651548 ISBN
Gratis PREZZO
Il sangue dei terroni.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.fattorialarondine.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

2020-3-18 · la prima guerra mondiale e “il sangue dei terroni”, nuovo libro-verita’ di del boca E’ appena stato pubblicato un nuovo libro di Lorenzo Del Boca (“Il sangue dei terroni. Perché la maggioranza delle vittime della prima guerra mondiale erano ragazzi del Sud”).

avatar
Mattio Mazio

Lavarono con il loro sangue le pietraie del Carso e i dirupi dell’Altopiano. Nel corso del conflitto più vasto e spaventoso della storia, diedero la vita per una patria che non avevano mai conosciuto se non con la maschera di un potere centrale lontano, arrogante e rapace. Ogni anno si celebrano con enfasi insensata le ricorrenze della Prima Guerra Mondiale, ma da nessuna parte si sente

avatar
Noels Schulzzi

2020-5-8 · Da 150 anni gronda sangue dei terroni" Stefano Lorenzetto. 6 anni fa 25 euro per il mensile 120 euro per il semestrale 175 euro per l'annuale SOCIAL. INFO E LOGIN - Login

avatar
Jason Statham

Il sangue del Terroni, l'ultimo libro del giornalista Lorenzo Del Boca, è un qualcosa di diverso dagli altri. È sconvolgente, a suo modo, perché apre uno squarcio sulle verità occulte della storia e della politica italiana, cento anni fa come oggi. È antiretorico, perché fa a pezzi decenni e decenni Lavarono con il loro sangue le pietraie del Carso e i dirupi dell’Altopiano. Nel corso del conflitto più vasto e spaventoso della storia, diedero la vita per una patria che non avevano mai conosciuto se non con la maschera di un potere centrale lontano, arrogante e rapace. Ogni anno si celebrano con enfasi insensata le ricorrenze della Prima Guerra Mondiale, ma da nessuna parte si sente

avatar
Jessica Kolhmann

Soluzioni per la definizione *Il sangue degli dei* per le parole crociate e altri giochi enigmistici come CodyCross. Le risposte per i cruciverba che iniziano con le lettere I, IC.