Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico.pdf

Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico

Enzo Forcella

Nel 1959 un giornalista politico è inviato da un quotidiano nazionale a seguire i lavori del congresso di un importante partito. Ne risulta una serie di articoli obiettivi e indipendenti, nessuno dei quali sarà pubblicato. Il giornalista si dimette immediatamente e, qualche tempo dopo, pubblica su Tempo Presente una disamina lucida e raggelante sul mondo della stampa e dei suoi rapporti con il potere. Un giornalista politico - sostiene Forcella può contare su millecinquecento lettori: i ministri e i sottosegretari, dirigenti di partito, i parlamentari, sindacalisti, alti prelati e qualche industriale. Il resto non conta.

L’Istria e le memorie divise d’Europa (2005); L’ombra della guerra. Il 1945, l’Italia (2007);ha curato inoltre il volume di Enzo Forcella, Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico (2004) e, con Raoul Pupo e Silvia Salvatici, Naufraghi della pace. Il 1945, i profughi e le memorie divise d’Europa(2008).

8.85 MB Dimensione del file
8879898663 ISBN
Gratis PREZZO
Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.fattorialarondine.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

FORCELLA Enzo, Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico, Donzelli, Roma 2004. GIORGINO Francesco, Dietro le notizie. Il mondo raccontato in sessanta righe e novanta secondi, Mursia, Milano 2004. GIORGINO Francesco (ed.), Buone notizie. Millecinquecento lettori Confessioni di un giornalista politico. BIBLIOTECH. Donzelli Editore, Roma 2004 Pagine XVI-109 ISBN 88-7989-866-3 Prezzo 12.00

avatar
Mattio Mazio

Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico: Nel 1959 un giornalista politico è inviato da un quotidiano nazionale a seguire i lavori del congresso di un importante partito.Ne risulta una serie di articoli obiettivi e indipendenti, nessuno dei quali sarà pubblicato. millecinquecento lettori confessioni di un giornalista politico: miracolo all'italiana: il movimento contadino e l'occupazione delle terre dalla liberazione alle lotte dell'autunno 1946 / guido crainz. i bandi tedeschi e fascisti / a cura di enzo piscitelli cinque riflessioni sul giornalismo politico in italia scaricare libri pdf gratuito - leggi pdf online e convenienti l,' antologia di gio

avatar
Noels Schulzzi

paragonare - Millecinquecento lettori. Confessioni un giornalista politico (Enzo Forcella) (2004) ISBN: 9788879898669 - Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico, Copertina flessibile, Etichetta: Donzelli, Donzelli, Gruppo…

avatar
Jason Statham

Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico [Forcella, Enzo] on Amazon.com. *FREE* shipping on qualifying offers. Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico - David Held, Governare la globalizzazione, Il Mulino, Bologna, 2004Testi d'esame previsti dal Prof. Pierguido Cavallina(il programma è il medesimo per frequentanti e non frequentanti):- E. Forcella, Millecinquecento lettori: confessioni di un giornalista politico, Donzelli editore, Roma, 2004- G. Mazzoleni, A. Sfardini, Politica pop.Da "Porta a Porta" a "L'isola dei famosi" , Il Mulino

avatar
Jessica Kolhmann

“Un giornalista politico, nel nostro Paese, può contare su circa millecinquecento lettori: i ministri e i sottosegretari (tutti), i parlamentari (parte), i dirigenti di partito, sindacalisti, alti prelati e qualche industriale che vuole mostrarsi informato. L’Istria e le memorie divise d’Europa (2005); L’ombra della guerra. Il 1945, l’Italia (2007);ha curato inoltre il volume di Enzo Forcella, Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico (2004) e, con Raoul Pupo e Silvia Salvatici, Naufraghi della pace. Il 1945, i profughi e le memorie divise d’Europa(2008).