Ruggero I e Roberto il Guiscardo.pdf

Ruggero I e Roberto il Guiscardo

Goffredo Malaterra

Goffredo Malaterra, cronista dellXI secolo, fu monaco benedettino e venne in Italia meridionale al seguito del conte Ruggero I. Il testo presenta la cronaca della conquista normanna della Sicilia, con la completa disfatta dei Saraceni, anche le imprese di Roberto il Guiscardo nel mezzogiorno continentale e la sua campagna in Oriente. Ruggero e Roberto, i fratelli Altavilla che seppero contrapporsi a due imperatori, Enrico IV e Alessio I Comneno, sono rappresentati da Malaterra, a tutto tondo, con numerosi e importanti fatti che nessun altro ci ha riportato.

Nel 1059 Roberto il Guiscardo ospitò il papa a Melfi per un sinodo e come ricompensa lo riconobbe duca di Puglia. Nel 72 andò insieme alla moglie ad aiutare il fratello Ruggero nella conquista di Palermo e finalmente scacciarono i musulmani dalla Sicilia.

8.25 MB Dimensione del file
8886810105 ISBN
Ruggero I e Roberto il Guiscardo.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.fattorialarondine.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Nel 1059 Roberto il Guiscardo ospitò il papa a Melfi per un sinodo e come ricompensa lo riconobbe duca di Puglia. Nel 72 andò insieme alla moglie ad aiutare il fratello Ruggero nella conquista di Palermo e finalmente scacciarono i musulmani dalla Sicilia.

avatar
Mattio Mazio

Siamo nel 1061: Roberto il Guiscardo e il fratellino Ruggero iniziano la conquista della Sicilia. E’ la guerra che prefigura le crociate e rivive anche ai giorni nostri nel teatro siciliano dei pupi. Non numerosi, ma ben armati, motivati, Ad agosto dello stesso anno i cavalieri normanni si riunirono a Melfi e Roberto il Guiscardo assunse la tutela del giovane ...

avatar
Noels Schulzzi

Ruggero "il Bosso", ultimogenito di Tancredi, inizia la sua carriera in sordina, all'ombra del fratello Roberto.Insieme si lanciano alla conquista dei principati longobardi di Benevento, Capua e Salerno, dei ducati, nominalmente ancora bizantini, di Napoli, Sorrento, Amalfi e Gaeta, del Catapanato di Puglia e di Calabria e dell'emirato arabo di Sicilia. Ruggero I e Roberto il Guiscardo, Libro di Goffredo Malaterra. Sconto 5% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da …

avatar
Jason Statham

Ruggero I E Roberto Il Guiscardo è un libro di Malaterra Goffredo, Lo Curto Vito (Intro, Traduz. E Note) edito da Ciolfi a maggio 2002 - EAN 9788886810104: puoi acquistarlo sul sito HOEPLI.it, la …

avatar
Jessica Kolhmann

Quando Niceforo Botaniate spodestò Michele VII Ducas dal trono di Costantinopoli, Roberto il Guiscardo, re di Sicilia, fu inviato da Papa Gregorio VII a combattere l’usurpatore. Il Guiscardo, lasciato in Sicilia suo figlio Ruggero, avuto dalla sua seconda moglie, Sichelgaita di Salerno, s’imbarcò a Brindisi per l’Epiro con suo figlio Boemondo, avuto dalla prima moglie […] 21/05/2020 · Ruggèro I: d'Altavilla, conte di Sicilia (m. 1101). Fu il minore dei figli di Tancredi e giunse in Italia in un secondo tempo col fratello Roberto il Guiscardo, col quale intraprese la penetrazione in Calabria, dimostrando grande valore militare e saggezza politica.