La grande guerra. Dai Balcani a Vittorio Veneto.pdf

La grande guerra. Dai Balcani a Vittorio Veneto

Mario Bruno

La Prima Guerra Mondiale è conosciuta quasi ovunque per le imprese e i feroci scontri a fuoco avveratisi sul Fronte isontino nel corso di ben dodici devastanti battaglie. Linformazione a disposizione dellutenza abbraccia, nel contesto, uno spazio assai ampio e degno delle migliori trattazioni. Ciò che si dice in questo libro vuole essere la testimonianza di situazioni, fatti e personaggi colti nel loro divenire in lidi più lontani, al di là dellAdriatico, nel 1917 in terra di Macedonia, dove non sono molti coloro che sospettano essere divampato un conflitto di notevoli dimensioni e di puro protagonismo nello scacchiere di lotta per tutte le fasi del conflitto. Qui i fatti darme sono intercalati a una disposizione colloquiale del testo, alla presenza di due personaggi che entrano in scena, coinvolti come sono in ciò che di tremendo accade intorno a loro. Il libro presenta una seconda parte dove uno dei precedenti personaggi, lanciato nel 1918, con i propri commilitoni, alla costruzione della vittoria finale, pur abbandonando il ruolo di protagonista, entra a far parte di una trama ancora pregnante di eroismi e sofferenze, lungo il filo discorsivo intrecciato da altre due figure a loro volta dialoganti, voci che accompagnano lo sviluppo e lepilogo dei fatti di guerra.

Tags: 24 ottobre 1918 4 Novembre Battaglia di Caporetto Battaglia di Vittorio Veneto Benito Mussolini Centenario della Prima Guerra Mondiale Edmondo De Amicis Erwin Rommel Generale Armando Diaz Giuseppe Ungaretti Grande Guerra I Guerra Mondiale Libro Cuore Metternich Unità d'Italia

2.23 MB Dimensione del file
887565140X ISBN
Gratis PREZZO
La grande guerra. Dai Balcani a Vittorio Veneto.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.fattorialarondine.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Veneto . showreel veneto. DX. La Grande Guerra. Un Viaggio nella Storia ... Museo della Grande Guerra di Fontigo · Museo della Battaglia di Vittorio Veneto ... In questo lungo periodo la parte nord-orientale del paese, dai passi alpini tra ... FRIULI VENEZIA GIULIA E IL CENTENARIO DELLA GRANDE GUERRA ... che dividono il bacino dell'Isonzo da quello del Tagliamento, fu fortificato, anche con galle… ... 1914 – 1918 presso la sala del Consiglio, p.zza Vittorio Veneto 1, Trieste. ... 28 luglio 1914 Prima Guerra Mondiale - Scena Prima: Balcani, Galizia 100 ...

avatar
Mattio Mazio

La località Perdonanze (da cui il termine Perdonanze –Stellung), per orografia specifica, si prestava particolarmente a questo scopo. Dai rilevamenti aerei condotti ... studiare la storia: studenti e insegnanti nei luoghi della grande guerra ... Offensiva italiana dal Piave e decisivo attacco a Vittorio Veneto, gli imperiali sono alla ... parti d'Italia e da tutti i paesi del centro Europa e Balcanici, coetanei dei ragazzi ...

avatar
Noels Schulzzi

«La guerra contro l'Austria-Ungheria che, sotto l'alta guida di S.M. il Re, duce supremo, l'Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi, è vinta. La gigantesca battaglia ingaggiata il 24 dello scorso ottobre ed alla quale prendevano parte cinquantuno divisioni italiane

avatar
Jason Statham

La Grande Guerra - da Caporetto a Vittorio Veneto Novanta anni fa tra lutti e gioie fiorì la pace L’attacco austro-tedesco sferrato il 24 ottobre 1917 sull’alto Isonzo in corrispondenza di Plezzo, Caporetto e Tolmino, nel giro di pochi giorni, aveva costretto l’esercito italiano a ripiegare rapidamente sulla sponda destra del Piave con il fine di arrestare la potente offensiva avversaria,

avatar
Jessica Kolhmann

Comunque a Vittorio Veneto furono soprattutto i meriti militari degli italiani a decidere l’esito della battaglia,che era rimasto per diversi giorni in bilico, e a determinare alla fine un’indiscutibile vittoria, decisiva per le sorti della guerra, in luogo del sostanziale pareggio di tutte quelle che l’avevano preceduta. Da Caporetto a Vittorio Veneto 90 anni dopo Colle SantÕElia a Redipuglia (1968) Pagine di Difesa . guerra, negli anni 1913 e 1914 si arriver a 160mila21. a cominciare dai tedeschi quando videro fallire in pochi mesi il piano per lÕinvasione della Francia ideato dal generale von Schlieffen.